Fontaniva, la Brenta, il Mondo. Le radici nel territorio, uno sguardo globale.

I mezzi di Isoli vengono venduti in tutto il mondo.
Eppure escono tutti dalla stessa officina.
Siamo a Fontaniva, 70 chilometri da Venezia, nordest dell’Italia.
Un piccolo paese di dove è originaria la famiglia Isoli
insieme al 90 per cento del personale delle officine e degli uffici.

In una zona che fino dai tempi dei primi coloni,
– le famiglie dei legionari romani in congedo –
è popolata da gente che crede nel lavoro e non ha paura delle sfide.

Fontaniva si trova all’incrocio tra la via Postumia, che da Genova porta ad Aquileia,
e La Brenta, il grande fiume su cui viaggiano merci e persone
dalla Germania verso sud, verso Venezia e poi Roma.
Il fiume è stato nei secoli un grande motore economico.
Ha fornito energia, per magli, mulini e le prime attività industriali;
e quei materiali per l’edilizia e le strade – ghiaia, sassi e sabbia –
dal cui movimento prende il via l’avventura della officina Isoli.

Lungo il fiume scendevano le migliaia di tronchi
che piantati nel fango, sostengono ancora oggi le magiche architetture di Venezia.
E fornivano il legno per costruire le navi,
che portavano merci lungo le rotte del mediterraneo e dell’Oriente.

Nella seconda metà del ‘900 le vie di terra prendono il posto di quelle d’acqua
e a Fontaniva il grande traffico merci si sposta.
Non passa più sotto il lungo ponte ma sopra:
la statale Postumia diventa l’arteria di un grande cuore pulsante.

I mezzi di soccorso Isoli sono in prima linea per mantenerlo in movimento,
ed il marchio diventa simbolo della sicurezza stradale.

Il paese crocevia di Fontaniva è la chiave
per capire da dove nasce, e da dove trae la sua forza, la cultura di Isoli.
Una cultura in grado di far mente locale sulle cose concrete,
consapevole che un mondo intero si apre subito fuori la porta di casa.

Storytelling:
Paola Rossi e Carlo Presotto
La Piccionaia – Centro di Produzione Teatrale

Strategia di Posizionamento:
S&P – Positioning design